DECLARATION OF ETHICS

This statement is based on COPE’s Best Practice Guidelines for Journal Editors.

COPE  is a global organisation that provides independent advice to academic publishers on best practices for handling publication misconduct, and educates editors and publishers about publication ethics more broadly.

https://publicationethics.org/files/u2/Best_Practice.pdf

DUTIES OF THE PUBLISHING HOUSE

The publishing house adopts a strategy of consistency and transparency: following its own editorial line, it selects the journals and declares any sources of funding; it also promotes adherence to the highest international editorial standards (especially with regard to evaluation procedures, promoting the use of peer review as the main method for selecting articles, the editing of texts, etc.) and requires the publication of original works written in compliance with copyright.

Relations between the publishing house and the editors of the journal are marked by independence. Editorial decisions concerning the publication of articles are based on quality and scientific criteria. The management and the other editorial bodies of the journal are required to comply with the COPE guidelines.

DUTIES OF THE AUTHORS

Authors may submit unpublished works that are not currently under submission  to other journals, accepting the selection and publication process adopted by the journal.

Authors must always explicitly acknowledge the sources of the content of their work and the works to which they refer, be in possession of any authorizations to publish images or other, according to the rules established by the current legislation on copyright, and indicate the use of any funding sources.

The authors guarantee the truthfulness of the data reported in their work and the objectivity of their interpretations.

All those who have participated in drafting the text, who have approved the final version and who consent to its publication must appear as authors. Any other persons who have made a substantial contribution to the work presented must be explicitly indicated.

The authors agree to promptly notify the journal of any errors or inaccuracies in the published articles and at the same time provide the errata corrige of the case.

DUTIES OF THE EDITORS OF THE JOURNAL

The editorial board is ultimately responsible for the acceptance and publication of manuscripts and guarantees the correctness of the procedures adopted for evaluating articles submitted to the journal (double-blind peer review),  maintenance of the anonymity of authors and reviewers, the absence of conflicts of interest and discrimination based on author’s ethnicity, gender, sexual orientation, religious belief, nationality, university affiliation or political views. The management also guarantees the scientific validity of the published works, as well as respect for freedom of expression and the right to reply. In the event that untrue declarations are found in a published article, or if it contains verified cases of plagiarism or copyright infringement, the management informs the publishing house, and if deemed appropriate disseminates an erratum.

The editorial board has the task of communicating to authors the editorial rules which must be followed, and must not provide information on the articles submitted to the journal, except to the authors themselves or to previously authorized persons. Members of the editorial board cannot use material and content of articles submitted to the magazine for their own research, except by written consent of the authors.

The editor-in-chief supervises the activity of the journal so that no crimes of any kind are  committed.

DUTIES OF REVIEWERS

The reviewers assist the management in the evaluation process of articles submitted to the journal.

Reviewers are required to respect scheduled times, to be completely objective in their judgment, to argue their assessment clearly and document it, and to report any cases of missing references to  sources, untruthful statements, plagiarism or copyright infringement. They are also required to refuse to evaluate texts with which they have conflicts of interest of any kind. One of their non-secondary tasks is to provide the authors with useful information through comments and suggestions, for the purpose of improving their work.

Articles in possession of the reviewers for the purposes of  evaluation cannot be disclosed or shared with other subjects, unless the latter have been authorized by the journal.

DICHIARAZIONE DI ETICA

La presente dichiarazione è basata sulle COPE’s Best Practice Guidelines for Journal Editors.

Decisione di pubblicazione E DOVERI DELLA CASA EDITRICE

La Casa editrice segue una strategia di coerenza e trasparenza: seguendo la propria linea editoriale, seleziona le riviste e dichiara eventuali fonti di finanziamento; inoltre essa promuove presso la Direzione l’adozione dei più elevati standard editoriali internazionali (in particolare per quanto riguarda le procedure di valutazione, promuovendo l’utilizzo della peer review come metodo principale per la selezione dei contributi e la cura redazionale dei testi) e richiede la pubblicazione di lavori originali e redatti nel rispetto del diritto d’autore.

I rapporti tra la Casa editrice e la Direzione della rivista sono improntati all’indipendenza. Le decisioni della Direzione relative alla pubblicazione degli articoli si fondano su criteri di qualità e scientificità. Il Direttore Scientifico e gli altri organi editoriali della Rivista sono tenuti a rispettare quanto indicato nelle linee guida di COPE.

DOVERI DEGLI AUTORI

Gli Autori propongono alla rivista lavori inediti e non contemporaneamente proposti ad altre riviste, accettando le modalità di selezione e pubblicazione adottate dalla rivista.

Gli Autori devono sempre citare esplicitamente le fonti dei contenuti del loro lavoro e le opere alle quali fanno riferimento, essere in possesso delle autorizzazioni alla pubblicazione di immagini o altro secondo quanto stabilisce la normativa vigente sul diritto d’autore, indicare l’utilizzo di eventuali fonti di finanziamento.

Gli Autori garantiscono la veridicità dei dati riportati nel loro lavoro e l’obiettività delle loro interpretazioni.

Devono figurare come Autori tutti coloro che hanno partecipato alla stesura del testo, che hanno approvato la versione definitiva e che acconsentono alla pubblicazione. Devono essere esplicitamente indicati eventuali altri soggetti che abbiano fornito un contributo sostanziale al lavoro presentato.

Gli Autori si impegnano a comunicare tempestivamente alla rivista eventuali errori o inesattezze presenti negli articoli pubblicati e forniscono contestualmente gli errata corrige del caso.

DOVERI DEGLI ORGANI EDITORIALI DELLA RIVISTA

La Direzione è in ultima istanza responsabile dell’accettazione e della pubblicazione dei testi e garantisce la correttezza delle procedure adottate per valutare gli articoli proposti alla rivista (double blind peer review), il mantenimento dell’anonimato di Autori e Revisori, l’assenza di conflitti di interesse e di discriminazioni per genere, orientamento sessuale, fede religiosa, convinzioni politiche, provenienza geografica o di altro tipo. La Direzione garantisce altresì la validità scientifica dei lavori pubblicati, nonché il rispetto della libertà di espressione e del diritto di replica. Nel caso in cui si riscontrino, in un articolo pubblicato, dichiarazioni non veridiche, oppure si verifichino, in esso, casi accertati di plagio o violazione del diritto d’autore, la Direzione informa la Casa editrice e, se lo ritiene opportuno, diffonde un erratum.

La Redazione ha il compito di comunicare agli Autori le norme redazionali alle quali è necessario attenersi ed è tenuta a non fornire informazioni sugli articoli proposti alla rivista, se non agli Autori stessi o a soggetti preventivamente autorizzati. I membri della Redazione non possono utilizzare materiali e contenuti degli articoli proposti alla rivista per proprie ricerche, se non con il consenso scritto degli Autori.

Il Direttore responsabile vigila sull’attività della rivista affinché non siano commessi reati di alcun tipo.

DOVERI DEI REVISORI

I Revisori assistono la Direzione nel processo di valutazione degli articoli proposti alla rivista.

I Revisori sono tenuti a rispettare i tempi previsti; a essere del tutto obiettivi nel loro giudizio; ad argomentare in maniera chiara e documentata la loro valutazione; a segnalare eventuali casi di mancato riferimento alle fonti, di affermazioni non veritiere, di plagio o violazione del diritto d’autore. Sono altresì tenuti a rifiutarsi di valutare testi rispetto ai quali abbiano conflitti di interesse di qualsiasi tipo. Un loro compito non secondario è quello di fornire agli Autori, tramite commenti e suggerimenti, indicazioni utili ai fini del miglioramento del loro lavoro.

Gli articoli in possesso dei Revisori ai fini della valutazione non possono essere divulgati o condivisi con altri soggetti, a meno che questi ultimi non siano stati autorizzati dalla rivista.